Chi siamo

Chi siamoLa Direzione Didattica comprende i plessi di Cuorgnè, Salto, Priacco, Valperga, Pertusio, Prascorsano.

Tutti sono situati in ambiente collinare – montano.

La Scuola dell’Infanzia

Le finalità che la Scuola dell’infanzia si propone sono volte a promuovere la maturazione dell’identità dei bambini e delle bambine, la conquista dell’autonomia e lo sviluppo delle competenze, in un contesto attento alla ricerca, alla sperimentazione, alla comunicazione e alla creatività.
La progettazione didattico-educativa è lo strumento che permette di rendere operativi finalità e obiettivi attraverso percorsi di esplorazione e di ricerca; tali finalità ed obiettivi sono contenuti nelle Indicazioni per il curricolo. All’inizio di ogni anno scolastico i docenti definiscono il Piano educativo, esplicitando gli obiettivi pedagogici e le competenze che si vogliono sviluppare. La Progettazione è uno strumento flessibile, in continua evoluzione, soggetto a costante adattamento in ordine alle esigenze educative emergenti. Viene, inoltre, collegialmente definita, per i bambini che non si avvalgono dell’I.R.C., una progettazione di attività alternative, riguardante la storia personale del bambino e la scoperta dell’altro. L’organizzazione della giornata scolastica fa riferimento ad uno schema di attività predisposto dalle insegnanti, che prevede una varietà quotidiana di esperienze.
Essa risulta centrata sui bambini, che sono protagonisti sia nei momenti di routine (accoglienza, pranzo, riposo pomeridiano) sia durante le attività didattico-educative.
Nel rispetto degli interessi e dei tempi di ciascun bambino, tutti i momenti della vita scolastica hanno una loro valenza educativa. Gli spazi interni sono suddivisi in sezioni, angoli laboratorio, spazi per il gioco simbolico, per attività didattiche specifiche e curricolari (approccio alla lingua scritta, attività in ambito psicomotorio, relazionale e della comunicazione).
Ogni scuola, inoltre, è dotata di uno spazio esterno adibito ad attività ludico-motorie e ricreative.

La Scuola Primaria

La progettualità della Scuola Primaria, nello sviluppo dei percorsi didattico-educativi afferenti i vari ambiti disciplinari, ha caratteristiche di continuità con i “campi di esperienza” della Scuola dell’Infanzia.
La progettazione organizzativa si occupa della razionalizzazione delle risorse umane e professionali, temporali, strutturali, tecnico-didattiche
La progettazione educativa e didattica della Scuola Primaria prevede:

  • l’organizzazione di attività che seguano un iter lineare e progressivo nei cinque anni
  • la sperimentazione di attività, in moduli orari definiti, volte al recupero, al consolidamento ed al potenziamento nell’ambito della comprensione logico- matematica e linguistica.

La progettualità della Scuola primaria, nel suo complesso, si articola in:

  • Progettazione educativa di Circolo: POF Piano dell’Offerta Formativa;
  • Progettazione didattica per classi parallele o gruppi di classi o per plesso (annuale e bimestrale);
  • Progettazione per moduli organizzativi (settimanale o bisettimanale).